Aspettative e Disillusione


La mia pratica professionale mi porta spesso a rilevare che le aspettative coltivate da molti pazienti, purtroppo, non hanno riscontro nella realtà.


Lo sapete quanto è facile illudersi?

All’origine del fallimento di molti percorsi dietetici vi è il desiderio di una trasformazione radicale e “magica” del proprio corpo: la ricerca di una soluzione tanto rapida quanto illusoria.


E perché accade questo? Semplice, perché il desiderio e la fantasia sono più attraenti, più gestibili e più rassicuranti della realtà stessa. Attraverso i nostri autoinganni, infatti, facciamo diventare questo desiderio una "reale" illusione. Per poi renderci conto che le cose non sono come desideravamo che fossero. E solo quando questa realtà viene finalmente affrontata (e questo meccanismo si spezza) ci rendiamo conto di esserci, purtroppo, disillusi (delusi e illusi).


Come fare, dunque, per evitare di alimentare questo modello disfunzionale?


Il segreto sta nel conoscere bene se stessi, nel non coltivare aspettative spropositate e nel non smettere mai di salvaguardare la propria autostima.

Allenare la consapevolezza, inoltre, ci aiuterà a non considerare la delusione un nostro insuccesso personale.


Ecco come possiamo reagire, superare l'esperienza illusoria con successo e uscirne più positivi:

🔸smascherare l'inganno o l'autoinganno

🔸individuare in anticipo ciò che ci potrà deludere

🔸ridimensionare le aspettative (obiettivi SMART)

🔸riconquistare lucidità ed equilibrio

🔸mantenere il contatto con la realtà

🔸imparare a conoscersi bene

🔸salvaguardare l'autostima


La conoscenza di se stessi è alla base di un buon rapporto con la realtà. Essere consapevoli dei propri limiti, così come del proprio potenziale, trasformerà una delusione in energia vitale! Oltre al fatto che la delusione è anche un percorso e che ci vuole tempo per superarla.


Quindi, affinché una dieta abbia successo occorre pertanto cambiare punto di vista: non esistono incantesimi, né rapide soluzioni. L'arma migliore a nostra disposizione è la consapevolezza: la dieta non è un obbligo, né una bacchetta magica ma una scelta che possiamo compiere ponendoci obiettivi realistici, affidandoci a professionisti qualificati e attribuendo a noi stessi la responsabilità del cambiamento.

Post in evidenza
Post recenti