La Consapevolezza

La consapevolezza non è soltanto una parola, ma uno stato mentale. Significa che dobbiamo essere presenti a noi stessi 'qui e ora', in questo preciso momento e dobbiamo essere coscienti di ciò che sta accadendo, fuori e dentro di noi. Significa stare attenti alle nostre motivazioni e imparare a cambiare le emozioni e i pensieri da malsani in sani.


La consapevolezza ci aiuta ad essere connessi con il nostro corpo e la nostra mente, e ci permette di accettare noi stessi e gli eventi che accadono nella nostra vita quotidiana. Migliora il nostro benessere, ed è per questo che viene usata anche come terapia psicologica.


Il momento presente cambia così rapidamente che spesso non ci accorgiamo nemmeno della sua esistenza. Ogni momento mentale è come un’immagine di un film che passa attraverso un proiettore: alcune immagini vengono dalle impressioni sensoriali, altre vengono dalla memoria delle esperienze precedenti e altre dalle fantasie sul futuro. La presenza mentale è una specie di fermo-immagine che ci mette in condizione di diventare coscienti delle sensazioni ed esperienze così come sono, senza condizionamenti o reazioni abituali.


La consapevolezza è proprio questo: vivere attimo per attimo con pienezza e senza aggiungervi interpretazione. E’ solo l’attimo.


Le nostre aspettative dominano i nostri pensieri e ci fanno avere una visione distorta del mondo. La mentalità di mindfulness ci consente di essere più realistici e vedere il mondo in un modo più adattivo e meno doloroso. Mediante la meditazione possiamo prendere le distanze da ciò che ci accade ogni giorno, per vederlo da un luogo più tranquillo. Questo è buono per controllare le emozioni e prendere decisioni migliori.


La consapevolezza ci aiuta a essere pazienti. Essere pazienti è una delle grandi qualità che gli esseri umani possono possedere.


Giorgia



Post in evidenza
Post recenti