Praticare la Gratitudine

La gratitudine è necessaria per sviluppare noi stessi e il nostro rapporto con gli altri e con le vicende della nostra vita.


Quando si sente la parola gratitudine si pensa a quel senso di riconoscenza che si prova verso qualcuno, tuttavia, la gratitudine non è soltanto questo: é più una capacità emotiva, un atteggiamento mentale, che ci aiuta a trovare elementi positivi nella vita di ogni giorno, oltre ad essere un sentimento spontaneo basato sull'empatia con gli altri e la consapevolezza di sé.


Molte ricerche hanno dimostrato gli effetti positivi della gratitudine sulla salute e lo stato di benessere, proprio per la capacità di evocare emozioni positive.

Ecco perché la gratitudine non andrebbe rivolta solo verso gli altri, ma soprattutto verso noi stessi e la nostra vita, in particolar modo quando le cose non vanno secondo le nostre aspettative.

Chi esprime gratitudine è ben consapevole delle proprie doti, ha fiducia in se stesso e, al contempo, coglie nelle altre persone spunti per la propria crescita personale.


Si può sviluppare una gratitudine consapevole e volontaria?


Come per ogni cosa, anche per la gratitudine vale la regola che va coltivata ogni giorno.

Un modo molto efficace per coltivare la gratitudine è quello di scrivere ogni giorno almeno due o tre ragioni per cui essere grati. Questo esercizio di scrittura, chiamato anche "diario della gratitudine", contribuisce col tempo a ristrutturare la nostra visione del mondo e del nostro ruolo.

All’inizio può essere difficile, ma poi pian piano si sviluppa una vera e propria capacità nel trovare la gratitudine anche nelle piccole cose di ogni giorno, senza lasciar nulla per scontato.


"Più pratichi l’arte della gratitudine, più avrai motivo di essere grato"

Essere grati vuol dire riconoscere e affermare che ci sono degli aspetti positivi nella propria vita e celebrarli. La gratitudine ci dà la possibilità di guardare il mondo da una prospettiva più positiva. Uno dei modi per eliminare i pensieri negativi è attraverso un uso consapevole della gratitudine.


Quindi cosa possiamo fare in concreto?


Ogni volta che durante il giorno la nostra mente inizia a formulare un pensiero negativo, aggrappandosi ai se, ai ma, ai perché, proviamo a sostituirlo con un pensiero di gratitudine, anche una cosa piccola. Praticare volontariamente la gratitudine, inoltre, aiuta ad attraversare momenti difficili e a ritrovare quell'energia motivazionale per credere in noi stessi.


"Sii grato per quello che hai, finirai per averne di più"

E voi siete pronti a innescare un circolo virtuoso di positività e benessere psicofisico?




Post in evidenza
Post recenti