Mantenere i buoni propositi

Mantenere i buoni propositi può rivelarsi un’impresa difficile. Da lunedì smetto di fumare, da lunedì inizio la dieta, il primo del mese mi iscrivo in palestra, dopo natale cambio vita, dopo l'estate cerco un nuovo lavoro... e così via. Svariati possono essere, quindi, i periodi in cui si pensa ai buoni propositi.


La differenza che c'è tra l’avere dei buoni propositi e il riuscire a realizzarli è, infatti, la stessa che sussiste tra il dire e il fare. E se stiamo in una barca in mezzo al mare, ma siamo senza remi, non andremo proprio da nessuna parte.


Perché allora doverci limitare soltanto ad alcune occasioni dell’anno per i nostri buoni propositi? Qualunque giorno è quello ideale per realizzarli e mantenerli.


L'unico giorno ideale che io conosco per farlo è OGGI.


Ogni periodo dell’anno può essere quello giusto per intraprendere un percorso di benessere o di crescita e miglioramento personale o semplicemente per programmare quel viaggio rimandato. Ma parliamoci chiaro, spesso la finiamo col procrastinare perché non si ha alcuna intenzione di iniziare subito e si tirano fuori mille alibi. Quante volte hai fatto questa esperienza? Esatto, capita a moltissimi di noi.


La lista dei buoni propositi potrebbe essere infinita. Si inizia sempre carichi di energie e entusiasmo: anno nuovo, abitudini nuove. Ben presto, però, ci si sente sopraffatti e addio buoni propositi! In realtà però si può ottenere un grande effetto anche con piccole cose.


Per mantenere i buoni propositi occorre innanzitutto Consapevolezza, Chiarezza, una buona capacità di Decisione, forza di Volontà e tanta Motivazione.


E se, una volta formulati i nostri buoni propositi, non sappiamo da che parte iniziare per realizzarli? Inizia con l'osservarti e l'ascoltarti. Allineati sui tuoi valori, fai spazio per te dentro di te, gestisci le emozioni e agisci secondo le tue intenzioni.


Occorre avere le idee chiare sulla direzione verso la quale si vuole andare ma anche (e soprattutto) da dove si vuole partire.

Sarà tutto facile? Certo che no! Durante il percorso troverai difficoltà, paure, dubbi, problemi. Ecco perché è importante allenare la motivazione.


Ciò che è veramente importante è che i tuoi obiettivi siano in linea con ciò che realmente desideri; pertanto chiediti se quello che hai in mente è in linea con te e datti una risposta sincera.


È importante che i tuoi propositi o le tue intenzioni, siano SMART: Specifici, Misurabili, Attraenti, Raggiungibili, e Temporizzabili.

Una volta individuati i tuoi obiettivi, al fine di riuscire a mantenere i buoni propositi devi realizzare un piano d’azione concreto. E come fare? Prendi carta e penna, scrivi tutto quello che ti viene in mente (quasi senza pensarci), poi riordina questi pensieri buttati di getto, dai un senso alle idee, fai delle tabelle, sottolinea con colori diversi, definisci le priorità e organizza un programma concreto delle tue intenzioni.


Bastano pochi ingredienti per realizzare una ricetta perfetta:

- Non riflettere troppo, agisci subito

- Definisci i tuoi obiettivi, magari scrivili su un bel quaderno che puoi portare sempre con te, e ordinali secondo le tue priorità

- Realizza il tuo piano d'azione

- Inizia con pochi buoni propositi

- Cerca degli alleati che ti sostengano e condividi i tuoi traguardi

- Premiati ogni qual volta lo desideri

- Ogni volta che perdi la motivazione, connettiti al tuo “perché”.

- Crea dei rituali: puoi scrivere un mantra su dei post-it e appenderli in giro per casa!

- Festeggia i tuoi successi

- Fidati di te e continua a ricordarti perché lo stai facendo.

- Annota tutti i buoni propositi realizzati

- Sii grato con te stesso per gli obiettivi raggiunti.


Conosci la meditazione della gratitudine e il diario della gratitudine? Sono degli strumenti molto utili per il tuo benessere.

Spesso prestiamo troppa attenzione alle cose della vita che non vanno come vorremmo. Scrivere un diario della gratitudine o fare esercizi di meditazione può aiutare a focalizzarti sulle cose belle della vita che vogliamo ricordare, riducendo il livello di ansia e stress e rendendoci felici. Ci sono tanti motivi per essere grati: amici, famiglia, successi sul lavoro, esami superati all'università ma anche banalmente una passeggiata rilassante in campagna, una lezione di yoga in riva al mare, terminare quel libro abbandonato sul comodino o una chiacchierata con un estraneo quando vai a fare la spesa.


E ricorda: impara a porti obiettivi emozionanti non mediocri.

Giorgia

Post in evidenza
Post recenti