IL PIATTO DELLA SALUTE 

è un modello semplice e immediato per rispettare le giuste proporzioni e le corrette combinazioni alimentari per piatti ricchi di nutrienti e gusto.

il-piatto-sano.jpg
Piatto Sano .png

Un’alimentazione varia ed equilibrata è alla base di una vita in salute. Il modo più semplice e sicuro per poter assimilare, nelle giuste quantità, tutte le sostanze nutritive necessarie al buon funzionamento del nostro organismo, è quello di variare gli alimenti assunti e abbinarli nella maniera più opportuna.

La nostra salute dipende da ciò che mangiamo, perché allora rinunciare al proprio benessere quando basta così poco?

 

 

 

 

 

 

 

 

 



La rappresentazione grafica del piatto sano è stata pubblicata dall’Harvard Medical School di Boston nel 2011 e rappresenta un'evoluzione della classica piramide alimentare della Dieta Mediterranea.
Con il piatto sano si vuole raffigurare la composizione ideale che dovrebbe avere ogni pasto della giornata, dalla colazione fino alla cena. Ed è una vera e propria guida per creare pasti salutari e bilanciati.
Suddividendo un piatto in diverse sezioni dedicate ai vari alimenti, possiamo essere certi di impostare il pasto in maniera equilibrata.
Alcuni studi portati avanti dalla stessa Harvard School of Public Health hanno dimostrato come seguire un’alimentazione di questo tipo riesca a diminuire i rischi di malattie cardiache e morte prematura.

Il messaggio principale del Piatto del Mangiar Sano è di concentrarsi sulla qualità della dieta. Appendine una copia sul frigorifero come promemoria giornaliero per creare pasti sani e bilanciati!

 

  • Componi la parte principale del tuo pasto con ortaggi e frutta – ½ di piatto:

mira al colore e alla varietà e ricorda che le patate non contano come ortaggi nel Piatto del Mangiar Sano.

  •  Cereali integrali e intatti – ¼ di piatto:

frumento integrale, orzo, farro, quinoa, avena, riso integrale e alimenti prodotti con questi, come la pasta o il pane di frumento integrale; da prediligere rispetto al pane bianco, al riso bianco e ad altri derivati di cereali raffinati. Inserisci qui se gradisci le patate.

  •  La potenza delle proteine – ¼ del tuo piatto:

pesce, pollame, uova, formaggi magri, legumi e noci sono tutte fonti versatili di proteine – possono essere aggiunte alle insalate e si combinano bene con le verdure sul piatto. Limita la carne rossa ed evita le carni trasformate, come salumi ed insaccati.
 

  •  Oli vegetali sani – con moderazione:

scegli oli vegetali sani, come olio di oliva, mais, girasole, arachide e altri. Evita gli oli idrogenati, che contengono grassi trans, non sani. Ricorda che "povero in grassi" non significa “sano”.
 

  •  Bevi acqua, caffè e tè:

evita le bevande dolci, limita il latte ed i latticini ad una o due porzioni al giorno, e limita i succhi confezionati a rare occasioni; prediligi il consumo di Acqua, tisane ed estratti vegetali.
 

  •  Muoviti:

la figura in rosso che corre attraverso la base del Piatto del Mangiar Sano serve a ricordarci che è importante mantenere uno stile di vita attivo e dinamico.


--------------------------------------------------------
 

per maggiori informazioni consulta il sito dell'Harvard Medical School

Piatto Sano Sostenibile.png

ALIMENTAZIONE SOSTENIBILE

 

Gli alimenti che hanno un impatto minore sull’ambiente sono quelli che dovrebbero essere presenti di più sulle nostre tavole e che, inoltre, hanno un effetto protettivo per la salute.

 

Una sfida ardua da affrontare, ma che con l’impegno delle istituzioni e dei singoli individui è possibile vincere.

 

Con il termine dieta sostenibile, più precisamente definita dalla commissione di esperti “Planetary health diet”, si vuole evidenziare il ruolo fondamentale che svolge l’alimentazione come collegamento tra lo stato di salute e la sostenibilità ambientale, due concetti che si devono integrare al fine di trasformare il sistema agroalimentare.

 

Una dieta sostenibile è quindi un modello alimentare a basso impatto ambientale.

 

PIATTO SANO E SOSTENIBILE

Per comprendere al meglio il modello della dieta sostenibile, il gruppo di lavoro di Eat-Lancet, ha ideato il piatto sano e sostenibile.

 

💚 Circa metà del piatto dovrebbe essere composta da verdura e frutta

 

🧡 A seguire la principale fonte di carboidrati è rappresentata dai cerali integrali.
Un piccolo spicchio è dedicato ai vegetali amidacei, come le patate.

 

💙 Per quanto riguarda gli alimenti fonte di proteine, la preferenza dovrebbe
essere data soprattutto a vegetali, legumi e frutta a guscio, a seguire i formaggi
magri, pesce, uova, carni bianche e carne rossa.

 

💛 Tra i grassi da prediligere quelli buoni, ossia gli alimenti fonti di grassi
insaturi come olio extravergine d’oliva e altri oli vegetali.

 

💔 Infine, una piccola porzione del piatto è coperta dagli zuccheri aggiunti.
Questi ultimi devono essere, infatti, limitati il più possibile, un eccesso può
favorire le condizioni di sovrappeso e obesità, che a loro volta sono un fattore
di rischio per le patologie più diffuse nei paesi occidentali.

 

Analizzandolo spicchio per spicchio, si nota come il Piatto Sano Sostenibile, in fondo, non si discosti molto dalla rappresentazione dell’Harvard Medical School di Boston del piatto del mangiar sano.